Julian Assange chiede asilo, Francia glielo nega: “Non è in pericolo”

di redazione Blitz
Pubblicato il 3 Luglio 2015 14:19 | Ultimo aggiornamento: 3 Luglio 2015 14:19
Julian Assange chiede asilo, Francia glielo nega: "Non è in pericolo"

Julian Assange chiede asilo, Francia glielo nega: “Non è in pericolo”

PARIGI – “Aiutatemi, la mia vita è in pericolo“. Così in una lettera aperta pubblicata sul quotidiano francese Le Monde, il fondatore di Wikileaks, Julian Assange, ha chiesto al presidente Francois Hollande di accoglierlo in patria. Ma la Francia ha respinto sul nascere la sua richiesta di asilo.

Nella sua lunga lettera Assange, che attualmente si trova presso l’ambasciata dell’Ecuador a Londra dove si rifugiò per sfuggire a un mandato d’arresto emesso dalla Svezia per presunta violenza sessuale, ha ricostruito le vicende legate alle migliaia di documenti segreti pubblicati su Wikileaks e ai suoi guai giudiziari. Il fondatore di Wikileaks teme ora di essere estradato negli Usa dove è accusato per via della sua attività di spionaggio giornalistico.

La richiesta di Assange giunge dopo la rivelazione di alcuni documenti top secrets sulle attività di spionaggio dell’Nsa americana sull’Eliseo, e pubblicati proprio su Wikileaks. Ma dall’Eliseo nessuna mano:

“La Francia – si legge in una nota diffusa dall’Eliseo –  ha effettivamente ricevuto la lettera del signor Assange. Da un esame approfondito emerge che considerati gli elementi giuridici e la situazione materiale del signor Assange la Francia non può dar seguito alla sua richiesta. La situazione di Assange non presenta pericoli immediati. E’ inoltre oggetto di un mandato d’arresto europeo”.