Kalachi, la Sleepy Hollow kazaka: tutto il paese colpito da epidemia di sonno

di redazione Blitz
Pubblicato il 6 Febbraio 2015 16:39 | Ultimo aggiornamento: 6 Febbraio 2015 16:39
Kalachi, la Sleepy Hollow kazakha: tutto il paese colpito da epidemia di sonno

Kalachi, la Sleepy Hollow kazakha: tutto il paese colpito da epidemia di sonno

ASTANA – In Kazakhstan c’è un paese i cui abitanti cadono spesso e improvvisamente in un sonno profondo che dura per giorni, per poi risvegliarsi più stanchi di prima, come se non avessero mai riposato. Succede a Kalachi, ormai soprannominata la Sleepy Hollow del Kazakhstan, in riferimento alla leggenda che narra di una valle addormentata.

L’epidemia di sonno colpisce indistintamente tra i 600 abitanti del villaggio: dai più piccini agli anziani. Anche in gruppi. In un caso documentato da Russia Today, addirittura 60 persone avrebbero perso i sensi contemporaneamente. Le altre persone presenti le hanno stese una accanto all’altra in attesa che si risvegliassero. Mentre una ragazza del villaggio racconta di almeno otto bambini addormentatisi lo stesso giorno, nell’arco di mezzora.

Nessun medico o scienziato ha sinora saputo spiegare il mistero. I sintomi sembrano quelli di un classico caso di Kleine -Levin, anche detta sindrome della bella addormentata, ma è altamente improbabile che tutti gli abitanti del paese siano affetti dalla stessa malattia. Al risveglio tutti riportano le medesime sensazioni: spossatezza, giramenti di testa, nausea e in taluni casi allucinazioni.

Recentemente i sospetti erano caduti su una vicina miniera di uranio, gestita dall’ex Urss e ora in disuso. Le scorie radioattive potrebbero aver alterato lo stato di salute degli abitanti di Kalachi. Ma non esistono precedenti di simili sintomatologie collegabili a inquinamento radioattivo. L’unico indizio è l’aumento di temperatura registrato nella zona ogniqualvolta un abitante di Kalachi perde i sensi.