Karl Lagerfeld, non solo la gatta Choupette: in fila per l’eredità il figlioccio 11enne Hudson Kroenig

di redazione Blitz
Pubblicato il 21 febbraio 2019 6:10 | Ultimo aggiornamento: 20 febbraio 2019 20:05
Karl Lagerfeld, non solo la gatta Choupette: in fila per l'eredità il figlioccio 11enne Hudson Kroenig

Karl Lagerfeld, non solo la gatta Choupette: in fila per l’eredità il figlioccio 11enne Hudson Kroenig

LONDRA – Chi, oltre all’amatissima gattina Choupette, sarà tra gli eredi del patrimonio di Karl Lagerfeld? Lo stilista, scomparso a 85 anni, non aveva figli ma un figlioccio: l’undicenne Hudson Kroenig. C’è da capire se il bambino, figlio maggiore di Brad Kroenig, uno dei modelli più amati da Lagerfeld, rientri nell’asse ereditario ma si può comunque dire che è stato molto, molto fortunato ad avere Zio Karl come padrino. 

Si incontrarono per la prima volta a Biarritz, dove Brad stava posando per un servizio di VMan, scrive il Daily Mail. Secondo The Cut, Brad aveva già un fashion portfolio notevole, aveva sfilato per Abercrombie + Fitch, Tommy Hilfiger e Perry Ellis ma la sua carriera è decollata grazie a Karl. Brad divenne presto una delle muse di Lagerfeld e il rapporto divenne familiare. Negli ultimi anni, lo stilista considerava il modello uno dei suoi “ragazzi”, “sono la mia famiglia” aveva detto al The New York Times Magazine. 

Così, quando Brad sposò Nicole, la figlia dell’allenatore Nick Bollettieri, che tra gli altri ha allenato Andre Agassi e le sorelle Williams, nacque Hudson e la coppia chiese al designer di Chanel di fare da padrino al piccolo. A due anni, Hudson ha fatto il suo debutto alla Paris Fashion Week, in occasione della presentazione della collezione primavera estate 2011 di Chanel scendendo in passerella accanto al padre.

Ma era solo l’inizio: stagione dopo stagione Hudson ha sfilato sulla passerella, spesso accompagnato da una modella più grande che gli teneva la mano, anche se di tanto in tanto camminava da solo. Nel 2014, a Parigi ha camminato con Karl e Cara Delevingne. “Hudson è una versione moderna di Jackie Coogan, l’attore bambino che ha recitato con Chaplin ne “Il monello”, aveva detto Lagerfeld nel 2015.

Per quanto riguarda il testamento, Karl in un’intervista a Numero, lo scorso anno aveva parlato di chi avrebbe ereditato il patrimonio da 200 milioni di dollari. Quando gli era stato chiesto se l’amata gatta Choupette avrebbe ereditato la proprietà, aveva risposto: “Sì, tra gli altri ma ce n’è abbastanza per tutti”. “Ho chiesto di essere cremato e di far disperdere le mie ceneri con quelle di mia madre e di Choupette, se dovesse morire prima di me”, aveva precisato.