Kenji Ekuan è morto: disegnò l’iconica bottiglietta della salsa di soia Kikkoman

di redazione Blitz
Pubblicato il 10 Febbraio 2015 11:21 | Ultimo aggiornamento: 10 Febbraio 2015 11:21
Kenji Ekuan è morto: disegnò l'iconica bottiglietta della salsa di soia Kikkoman

Kenji Ekuan è morto: disegnò l’iconica bottiglietta della salsa di soia Kikkoman

TOKYO – Addio a Kenji Ekuan, il designer industriale che inventò l’inconfondibile bottiglietta della salsa di soia Kikkoman. Si è spento all’età di 85 anni nella sua Tokyo. Ekuan, designer stimatissimo nel suo ambiente, disegnò l’iconica bottiglietta pensando alla madre che versava la salsa di soia da una scomoda bottiglia da mezzo litro.

Di qui la tradizionale forma ad imbuto e il tappo dosatore rosso. Per realizzare la sua forma unica, ci vollero tre anni di lavoro e un centinaio di prototipi, ma il design salvagoccia e lo speciale beccuccio sono ormai un simbolo inconfondibile in tutto il mondo. Da allora, secondo il New York Times, circa 300 milioni di bottigliette sono state vendute.

Ekuan non ebbe certo una vita facile. Perse la sorellina minore nello scoppio della bomba atomica di Hiroschima. Il padre morì un anno dopo a causa delle radiazioni. E fu proprio la devastazione della guerra a portarlo sulla strada del design: voleva realizzare oggetti quotidiani, semplici, accessibili a tutti. Prima di iscriversi alla Tokyo University of Fine Arts e all’Art Center College of Design di Pasadena, in California, Ekuan si fece monaco buddista.

Altri suoi disegni iconici furono la Yamaha VMAX, il Komachi bullet train e il Narita Express. Vinse numerosi premi internazionali, tra cui anche l’italiano Compasso d’Oro 2014.