Kenya, strage Westgate. Anche la vedova bianca Samantha Lewthwaite nel commando?

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 settembre 2013 14:55 | Ultimo aggiornamento: 23 settembre 2013 14:56
Kenya, strage Westgate. Anche la vedova bianca Samantha Lewthwaite nel commando?

Samantha Lewthwaite, la “vedova bianca”

NAIROBI –  C’è anche Samantha Lewthwaite, la “vedova bianca”, tra i terroristi che hanno assaltato il centro commerciale Westgale di Nairobi sabato mattina, e che sono ancora asserragliati lì con gli ostaggi?  Lewthwaite è una cittadina britannica di 29 anni, figlia di un soldato, cresciuta nel Buckinghamshire, vedova di Germaine Lindsay, britannico di origine pakistana e uno degli attentatori della metropolitana di Londra il 7 luglio del 2005.

La “vedova bianca” avvistata tra i terroristi del Mall è madre di tre figli. Si convertì all‘Islam quando aveva 15 anni. Dopo l’attentato negò di esser stata a conoscenza dell’attività del marito. Poi sparì nel nulla, per essere riavvistata nel 2011 a Mombasa, in Kenya. Lì, nel suo appartamento vennero trovate sostanze chimiche simili a quelle usate nell’attentato alla metropolitana di Londra. In un altro appartamento vennero trovati armi, munizioni e contanti. L’ipotesi è che si stesse preparando un attentato.

Gli Shabaab in un messaggio postato su internet e poi rimosso dalle autorità hanno dichiarato che Lewthwaite è “una donna coraggiosa”, ma hanno negato che la donna faccia parte del commando.

Il governo del Kenya ha smentito che ci siano donne tra i terroristi, semplicemente qualche uomo si è travestito da donna.