Kevin Fret, il trapper portoricano gay ucciso a colpi d’arma da fuoco

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 gennaio 2019 11:01 | Ultimo aggiornamento: 11 gennaio 2019 11:01
Kevin Fret, il trapper portoricano gay ucciso a colpi d'arma da fuoco

Kevin Fret, il trapper portoricano gay ucciso a colpi d’arma da fuoco

ROMA – Kevin Fret, primo rapper latinoamericano apertamente gay,  24 anni, è stato ucciso a colpi di pistola a Santurce, San Juan, Porto Rico. 

Secondo “El Nuevo Dia”, Fret è stato colpito mentre era alla guida della sua motocicletta quando erano le 5.30 del mattino ed è morto nel centro medico di Río Piedras.

Fret diventò molto popolare nell’aprile dello scorso anno con il singolo “Soy asì”.  “Kevin – recita un comunicato stampa ufficiale del manager di Fret, Eduardo Rodriguez – aveva un’anima artistica, era un sognatore dal cuore grande. La sua passione era la musica e aveva ancora molto da fare. Questa violenza di deve fermare. Non ci sono parole per descrivere il sentimento che abbiamo e il dolore nel sapere che una persona con così tanti sogni se ne è andata. Dobbiamo unirci in questi tempi difficili e chiedere pace per il nostro amato Porto Rico”.