Kirk Kerkorian. Morto a 98 anni il finanziere armeno che fece grande Las Vegas

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 Giugno 2015 14:08 | Ultimo aggiornamento: 18 Giugno 2015 14:08
Kirk Kerkorian. Morto a 98 anni il finanziere armeno che fece grande Las Vegas

Kirk Kerkorian. Morto a 98 anni il finanziere armeno che fece grande Las Vegas

ROMA – Kirk Kerkorian. Morto a 98 anni il finanziere armeno che fece grande Las Vegas. Fortunato, ricchissimo e longevo, il finanziere di origine armena Kirk Kerkorian  è morto a 98 anni nella sua casa di Beverly Hills. La sua storia di self-made man è paradigmatica.

Nato in una famiglia modesta di immigrati armeni a Fresno in California, sarebbe diventato l’uomo che ha costruito i più grandi e famosi casinò-resort di Las Vegas, tycoon con la Mgm e finanziere che concludeva contratti da milioni di dollari con una stretta di mano. La crisi economica ha colpito anche lui: i 16 miliardi di dollari del suo patrimonio stimato nel 2018 si sono assottigliati fino ai 4 miliardi di quest’anno, secondo Forbes.

Da ragazzino era una peste: fu espulso dalle scuole, a 9 anni già faceva qualche lavoretto, quindi iniziò una carriera da pugile: il peso welter si faceva chiamare “Rifle Right Kerkorian”. Durante la seconda guerra mondiale prestò servizio come pilota di aerei civili. Dopo la guerra la scalata al successo. Oltre al business dei casinò a Las Vegas, si gettò nell’avventura hollywoodiana. Finì per comprare e vendere tre volte la Mgm.

5 x 1000

Abbastanza schivo al punto da non mettere mai piede sui set, fu raggiunto dal gossip mondiale quando nel 2010 pagò senza fiatare 100mila dollari al mese in alimenti alla figlia della ex tennista Lisa Binder, di mezzo secolo più giovane: la notizia non era nella cifra, ma nella circostanza che il test del Dna dimostrò che la figlia Kira non era la sua, bensì di Steve Bing, un altro milionario di Los Angeles.