Ku Klux Klan cerca adepti in vista di un’imminente guerra civile razziale

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 Giugno 2014 7:09 | Ultimo aggiornamento: 10 Giugno 2014 18:27
Il Ku Klux Klan cerca adepti in vista di un'“imminente guerra civile razziale”

Membri KKK (Foto Dagospia)

USA – Il Ku Klux Klan cerca nuovi adepti in vista di un’“imminente guerra civile razziale”, che secondo i suoi membri potrebbe scatenarsi da un momento all’altro.”Your Klan Needs You” (Il tuo Klan ha bisogno di te), si legge nei volantini che vengono lasciati di notte sulle macchine e sulle porte di chi si vuole convincere ad aderire.

“Stiamo insegnando a sopravvivere nella difficoltà, a scuoiare animali, ad usare armi da fuoco e a combattere a mani nude. Presto si uniranno a noi i nostri ragazzi di ritorno dalla guerra. La Cina e la Germania non scherzano più, i dollari non valgono niente. Dobbiamo preparare donne e bambini alla lotta”. Queste le parole di uno degli adepti.

Una famiglia ha permesso di farsi riprendere durante l’incontro segreto che a fine aprile si è tenuto a Parkersburg, in West Virginia. Indossano cappucci a punta bianchi e neri che li rendono irriconoscibili. I cognomi dei membri del KKK devono rimanere segreti. I bambini non devono farne parola se non in famiglia. Si definiscono “un’organizzazione cristiana”, perciò leggono anche la Bibbia. Preparano inoltre barbecue e vendono dolci allo scopo di sostenere la causa del “Potere bianco”.

Come spiega Dagospia: “Finora si contano 6.500 attivisti del Ku Kux Klan, troppo pochi per parlare di esercito e guerra civile, ma c’è il pericolo delle cellule, capeggiate da chi è in cerca di visibilità. Più queste fazioni sono insignificanti, più sono pronte a gesti eclatanti”.

Il fenomeno sta diventando allarmante. Lo scorso 13 aprile un affiliato del Klan ha sèparato contro la comunità ebraica del Kansas, ammazzando tre persone.