Usa, allarme Ku Klux Klan. Ma è solo un pupazzo di neve

Pubblicato il 10 Dicembre 2010 5:17 | Ultimo aggiornamento: 9 Dicembre 2010 13:10

Mentre molti  identificano il periodo natalizio come un momento di felicità e di festa,  un cittadino di Hayden, Idaho, sta usando questo periodo per diffondere un po’ di agitazione “rispolverando” l’immagine del Ku Klux Klan.

E’ notizia di questi giorni infatti che nel cortile di casa del signor Mike campeggia un pupazzo di neve con un cappuccio stile KKK in testa ed un cappio nella mano destra. Il proprietario della casa, di cui non si conosce il cognome, non è nuovo ad episodi del genere. A luglio aveva già fatto parlare di sé quando aveva esposto sul suo balcone delle bandiere dello stato ariano e delle SS. Ad Halloween invece aveva distribuito proiettili anziché caramelle.

“Sono sconvolta dai messagi di odio che la nostra comunità deve sopportare per colpa sua”, ha detto una signora del vicinato.

Mark dice di non notare niente di offensivo nel pupazzo di neve che ha rimesso in piedi dopo che qualcuno lo aveva buttato giù una settimana prima. Anzi, ora che è alto 3 metri, i molti bambini del vicinato e della Meadows Elemenary School che passano di lì lo hanno potuto ammirare per diversi giorni.

Due vice sceriffi, chiamati dalle molte famiglie della zona, hanno intimato a Mark che se non avesse rimosso il cappio sarebbe andato incontro a guai giudiziari per via di una statua dell’Idaho eretta per condannare le impiccagioni.

La testa appuntita è stata smussata ma Mark tiene a precisare che il suo pupazzo di neve non voleva offendere nessuno.