La Chiesa metodista inglese è la prima a dire sì ai matrimoni tra persone dello stesso genere

di Giampaolo Scacchi
Pubblicato il 4 Luglio 2021 15:48 | Ultimo aggiornamento: 4 Luglio 2021 12:11
La Chiesa metodista inglese dice sì ai matrimoni tra persone dello stesso genere

La Chiesa metodista inglese dice sì ai matrimoni tra persone dello stesso genere (foto Ansa)

Chiesa metodista inglese: è il più grande gruppo religioso in Gran Bretagna a dire sì ai matrimoni tra persone dello stesso genere, come riferisce Giampaolo Scacchi.
 
La decisione, in seguito ai dibattiti alla Conferenza metodista, è stata definita dagli attivisti come una “pietra miliare sulla strada della giustizia e dell’inclusione”.
 
A Birmingham, nel corso di una grande conferenza nazionale, 29 dei 30 sinodi metodisti del Regno Unito hanno approvato la risoluzione, con 254 voti  favore e 46 contrari.

La Chiesa metodista inglese è il più grande gruppo religioso in Gran Bretagna a dire sì ai matrimoni tra persone dello stesso genere

Alla Chiesa metodista della Gran Bretagna appartengono 164.000 fedeli, il che la rende la quarta più grande denominazione di Chiese cristiane nel Regno Unito.
 
Il matrimonio tra persone dello stesso genere non è consentito nella Chiesa d’Inghilterra né nella Chiesa cattolica romana. Ma è accolto favorevolmente nella Chiesa episcopale scozzese, nella United Reformed Church e nei Quaccheri in Gran Bretagna.
 
“La Chiesa non può chiudere gli occhi su ciò che sta accadendo nella società. Né sulla profondità dei sentimenti, del dolore e dell’ansia che esistono nelle coppie dello stesso sesso”, ha detto il pastore Jonathan Hustler.

La soddisfazione del gruppo Dignity & Worth che difende la comunità LGBTQ+ all’interno della Chiesa Metodista

“La Conferenza Metodista ha compiuto un passo importante sulla strada della giustizia e dell’inclusione, dopo anni di dibattiti, a volte dolorosi”. Questo il commento in una dichiarazione il gruppo Dignity & Worth che difende la comunità LGBTQ+ all’interno della Chiesa Metodista.