Lancio dello shuttle Discovery di nuovo a rischio: dopo i guasti, incidente di un’astronauta

Pubblicato il 17 Gennaio 2011 14:42 | Ultimo aggiornamento: 17 Gennaio 2011 15:06

Space Shuttle

Un incidente in bicicletta rischia di rimettere in gioco il programma della missione Sts 133 dello shuttle Discovery, rinviata più volte per motivi tecnici a partire dal primo novembre scorso. Possibile cambio di programma anche per la missione successiva, la Sts 134: il comandante Mark Kelly, marito della deputata Gabrielle Giffords gravemente ferita nella sparatoria di Tucson dell’8 gennaio scorso, potrebbe essere sostituito.

Ad essersi ferito in una brutta caduta dalla bicicletta è l’astronauta Timothy Kopra, un veterano dello spazio addestrato come ingegnere di volo in fase di lancio e di rientro e per fare due passeggiate spaziali durante la missione del Discovery in programma per il prossimo 24 febbraio. Obiettivo delle passeggiate spaziali previste è agganciare alla Stazione Spaziale Internazionale un nuovo modulo, Leonardo, destinato a diventarne parte integrante.

Secondo indiscrezioni riportate sui social network e su alcuni siti internet l’astronauta potrebbe essersi rotto un ginocchio. Al momento non ci sono conferme ufficiali dalla Nasa, la quale non esclude comunque che l’incidente potrebbe avere un impatto sul programma della missione. Se dovesse essere necessario sostituire Kopra si aprirebbero nuovi problemi e la missione potrebbe subire ulteriori ritardi al momento impossibili da prevedere.

Se la missione Sts 133 dovesse slittare, verrebbe rinviata di conseguenza la missione successiva, la Sts 134 dell’Endeavour a bordo della quale vola l’astronauta Roberto Vittori, attualmente prevista per il 19 aprile. Nemmeno questa missione ha vita facile: non si esclude che il comandante Mark Kelly possa restare a Terra vicino alla moglie. E’ un’eventualità alla quale la Nasa si sta preparando. Ha infatti indicato un sostituto di Kelly, Frederick Sturckow, che comincia ora l’addestramento.