Boeing senza nome: destinazioni segrete per militari e spie

Pubblicato il 28 ottobre 2011 8:56 | Ultimo aggiornamento: 28 ottobre 2011 8:56

LAS VEGAS – I boeing senza nome hanno la loro base a Las Vegas, nella città del divertimento. I jet di questa anonima flotta in realtà un nome ce l’hanno, è “Janet”. Una compagnia però a cui non tutti possono accedere. Janet infatti non è la sigli ufficiale, ma un nome in codice usato nelle comunicazioni radio. I passeggeri di questi jet lavorano per il Dipartimento della Difesa e sono gestiti dalla società EG&G. Personale e tecnici li usano per muoversi tra le basi dove si sviluppano le armi ad alta tecnologia. E’ in centri come questo che è stata testata la Bestia di Kandahar, il drone che ha partecipato alla missione contro Osama Bin Laden.

Hanno livrea bianca e striscia rossa e fra le destinazioni ci sono l’Area 51, i poligoni dell’aviazione di Tonopah e China Lake. I mezzi di cui la compagnia dispone sono almeno 6 B 737-600s e cinque aerei più piccoli. Questo jet sono la soluzione rapida e sicura per raggiungere velocemente le remote zone in cui la difesa americana nasconde le sue tecnologie. Ma non solo personale e tecnici si avvalgono della Janet, ma anche lo spionaggio. D’altronde i segreti che vale la pena spiare volano proprio su quegli aerei.