Cronaca Mondo

Las Vegas, Stephen Paddock perse 160mila euro al casinò: la nuova pista

las-vegas-paddock-gioco

Las Vegas, Stephen Paddock perse 160mila euro al casinò: la nuova pista

LAS VEGAS – Soldi e casinò: sembrano queste le due costanti della vita e della morte di Stephen Paddock, il killer di Las Vegas, che due giorni fa ha ucciso 59 persone e ne ha ferite oltre 500 sparando da una stanza dell’hotel Mandalay Bay sulla folla assiepata per un festival di musica country.

Dopo un passato come impiegato pubblico, Paddock, secondo quanto ha raccontato il fratello Eric ai media, avrebbe guadagnato due milioni di dollari con degli investimenti immobiliari. Ricco, dunque? Forse, ma non è certo. Perché aveva il vizio del gioco, tanto che nelle ultime settimane sarebbe arrivato a perdere 160mila euro.

Proprio in un casinò avrebbe conosciuto la sua compagna, Marilou Danley, australiana d’origine filippina di 62 anni, divorziata e nonna, che alcuni giorni prima della strage di Las Vegas era partita per le Filippine, e che è stata accolta all’aeroporto di Los Angeles dall’Fbi.

A destare sospetti sarebbe un bonifico da 100mila dollari che Paddock avrebbe fatto a suo beneficio poco prima della strage. Qualcuno ipotizza che Paddock volesse esser certo che lei avesse almeno quei soldi dopo la sua morte.

Ma perché Paddock abbia colpito, ancora non è chiaro. Sembrano al momento inesistenti i possibili collegamenti con l’Isis, nonostante i terroristi islamici abbiano rivendicato l’attacco. Assai più certa è la propensione dell’uomo per le armi. Tra la sua casa e la camera d’hotel sono state trovate 43 armi da fuoco, oltre a materiale per fabbricare esplosivi. Quasi che Paddock si preparasse ad un attacco con dei complici, e non da solo.

 

To Top