Lauren Whitt presa in giro a scuola dai bulli. Ecco perché

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 marzo 2018 6:08 | Ultimo aggiornamento: 7 marzo 2018 19:13
Lauren Whitt

Lauren Whitt

NEW YORK – Lauren Whitt, 20 anni, di Evergreen, Colorado, stava terminando il suo corso di studi on line ma, a causa di una deformità alla mandibola, era pesantemente vittima di bullismo, definita dai compagni “strega” e “brutta”.

Per risolvere la prominenza alla mandibola, il cosiddetto prognatismo che rendeva difficile parlare, mangiare, respirare, si è sottoposta a un intervento chirurgico e ritrovato l’autostima.
Prima di sottoporsi all’operazione, ha dovuto indossare Invisalign per nove mesi così che i denti si raddrizzassero ma a causa della deformità mandibolare l’apparecchio le ha provocato molta sofferenza.
“Non potevo masticare, ho perso otto chili ed ero già magra”.

L’intervento, data la gravità della deformità, è durato nove ore mentre normalmente sono sufficienti quattro.
A causa delle complicazioni dovute all’intervento, la guarigione è stata ancora più difficile che per un paziente medio. Fallito infatti l’innesto osseo che le aveva provocato un’infezione si è dovuta sottoporre a un nuovo intervento; successivamente si è spezzato l’innesto e ha dovuto ripetere per la terza volta l’operazione.

Dopo aver seguito una dieta liquida per sei settimane, la Whitt ha lentamente iniziato a introdurre dei cibi solidi ma in piccoli frammenti:”Sarà bellissimo quando finalmente riuscirò a mangiare un hamburger senza spezzettarlo”.
Sebbene parli dell’intervento come l’esperienza più terribile che abbia mai vissuto e che dopo quattro mesi ancora non si ripresa completamente, ritiene che chi ha lo stesso problema dovrebbe sottoporsi a questo tipo di intervento poiché “può cambiare la vita”.