Leslie Moonves vuole la liquidazione: 120 milioni dalla Cbs, lo scandalo non conta

di redazione Blitz
Pubblicato il 19 gennaio 2019 6:51 | Ultimo aggiornamento: 18 gennaio 2019 20:23
Leslie Moonves vuole la liquidazione: 120 milioni dalla Cbs, lo scandalo non conta

Leslie Moonves vuole la liquidazione: 120 milioni dalla Cbs, lo scandalo non conta

NEW YORK – Leslie Moonves, ex presidente e Ceo della Cbs si è dimesso lo scorso settembre travolto dallo scandalo delle molestie sessuali, e ora sta sfidando la decisione della società di negargli la liquidazione da 120 milioni di dollari, come sostenuto in un’ingiunzione della Cbs alla Securities and Exchange Commission.

Moonves nel frattempo ha ottenuto un sostegno importante e forse insperato. La sua compagna, moglie e diva della tv, Julie Chen, ha promesso di restare al suo fianco. A quanto pare le accuse di improprietà commesse da Moonves si riferiscono al periodo antecedente il loro rapporto. Da quando stanno assieme, pare, lui si sia messo sulla retta via.

Il consiglio della Cbs aveva riferito che c’erano motivi fondati per porre fine al rapporto con Moonves e negare la liquidazione, a seguito di un’indagine le cui conclusioni erano che Moonves aveva violato le politiche aziendali nonché il contratto di lavoro e non aveva, intenzionalmente, collaborato pienamente alle indagini. I termini dell’accordo di uscita dalla Cbs permettono a Moonves di contestare la decisione in un arbitrato.

Il retroscena della vita sentimentale di Les Moonves è stato ricostruito per il sito Page Six da Sara Nathan: 
Julie Chen ha giurato di rimanere fedele al suo marito caduto in disgrazia e, nonostante le accuse di molestie, afferma di essergli “più vicina che mai”. Sembra che Chen, 48 anni, si sia trovata in difficoltà con le ultime sconvolgenti accuse nei confronti dell’ex capo della Cbs che avrebbero potuto portare a una rottura. Ma un portavoce di Chen ha riferito: “Julie è impegnata a far funzionare il matrimonio ed è concentrata sulla famiglia. Per quanto riguarda i recenti articoli si basano su fughe di notizie a cui non è possibile rispondere”.

Moonves è stato alla Cbs per decenni fino a quando, a settembre, si dimesso per le accuse di molestie sessuali da parte di numerose donne. Secondo quanto riportato in un recente articolo sembra che l’ex potente Ceo pretendesse che una persona dello staff gli praticasse sesso orale, cosa che Moonves peraltro nega.

L’ex Ceo ora sta per veder svanire la liquidazione da 120 milioni di dollari ma come ha riferito una fonte: “E’ riuscito a convincere Julie che nessuna delle accuse è vera ed è stato fregato”. Secondo il New York Times, sembra che Moonves abbia interrotto il suo comportamento quanto meno inappropriato sul posto di lavoro quando nel 2004 ha sposato Chen.

La situazione è resa ancor più complicata dal fatto che Moonves e Chen, che hanno un figlio Charlie di 9 anni, si sono incontrati e iniziato la storia d’amore alla Cbs. “Ovviamente ciò dimostra che a Les piaceva pescare nel laghetto della società”.

Il Times ha affermato che un report, preparato dagli avvocati ingaggiati dalla Cbs per indagare su Moonves e la società nel suo complesso, descrive molteplici atti di presunta cattiva condotta sessuale “non consensuale” e afferma di aver ricevuto rapporti sessuali orali da più dipendenti della Cbs, che il report etichettava come “transattivi” e “scorretti”. 

Andrew J. Levander, l’avvocato di Moonves, al Times ha detto che Moonves “non aveva mai messo o tenuto qualcuno sul libro paga a scopo di sesso”. Secondo il report, il matrimonio di Moonves con Chen era considerato una “linea di demarcazione” che avrebbe messo fine alla sua cattiva condotta sessuale. Ciò potrebbe spiegare perché, quando la prima volta sono emerse le accuse, Chen sia rimasta dalla parte di Moonves e lo abbia difeso, definendolo un “uomo buono e padre amorevole, marito devoto ed eccellente leader aziendale”.

Chen tornerà presto in onda con “Big Brother: Celebrity Edition” su Cbs, dopo aver lasciato all’apice dello scandalo lo show “The Talk”, dicendo agli spettatori che aveva bisogno di trascorrere del tempo con il marito e il figlio.