Libano/ Unifil, sassaiola contro i soldati italiani e francesi

Pubblicato il 18 Luglio 2009 21:30 | Ultimo aggiornamento: 19 Luglio 2009 8:39

Tre soldati italiani e undici francesi sono rimasti lievemente contusi dopo essere stati presi di mira in una sassaiola nel villaggio di Beir Salasel, nel sud del Libano. Lo ha riferito all’Agi il portavoce militare della missione Unifil, il tenente colonnello Diego Fulco.

L’episodio è avvenuto durante le attività di investigazione congiunta dell’Unifil e delle Forze armate libanesi in seguito all’esplosione di un deposito d’armi avvenuta martedì scorso. «Un centinaio di persone ha tentato di ostacolare l’attività con il lancio di pietre», ha detto Fulco. Mentre i soldati stavano lasciando la zona, «alcune persone hanno bloccato uno dei blindati e i militari sono stati costretti a sparare alcuni colpi in aria per potersi ritirare».