Libia: 50 arresti per l’attacco al consolato Usa a Bengasi

Pubblicato il 16 settembre 2012 15:44 | Ultimo aggiornamento: 16 settembre 2012 17:34
Chris Stevens, l'ambasciatore degli Stati Uniti ucciso in Libia

Chris Stevens, l’ambasciatore degli Stati Uniti ucciso in Libia (LaPresse)

WASHINGTON – Le autorità libiche hanno arrestato una cinquantina di persone, accusate di essere coinvolte nell’assalto al consolato statunitense a Bengasi, dove ha trovato la morte anche l’ambasciatore americano Christopher Stevens e antri tre funzionari.

Lo ha annunciato il presidente del Parlamento libico, Mohammed al-Megaryef, in un’intervista alla Cbs. Al-Megaryef ha detto che un piccolo gruppo provengono dal Mali e dall’Algeria.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other