Libia: arrestati dieci giornalisti dell’agenzia de figlio di Gheddafi

Pubblicato il 7 Novembre 2010 16:24 | Ultimo aggiornamento: 7 Novembre 2010 21:11

Dieci giornalisti, tra cui quattro donne, che lavorano per un’agenzia di stampa controllata da uno dei figli del colonnello Muammar Gheddafi, sono stati arrestati dalle autorità libiche. Lo rende noto la stessa agenzia, la Libya Press, che fa parte di un gruppo di media fondato da Saif al-Islam Gheddafi.

Il figlio del leader libico è considerato il suo possibile successore, ma ha intrapreso una lotta con la vecchia guardia conservatrice ed ha apertamente criticato il governo.

”Per il secondo giorno consecutivo le autorità libiche trattengono 10 giornalisti che lavorano per la Libya Press a Tripoli senza fornire spiegazioni per l’arresto”, si legge sul sito della Libya Press.

”Gli arresti sono stati effettuati dall’agenzia di sicurezza interna lo scorso venerdì, violando la legge sulla promozione della libertà…e tutte le norme e convenzioni internazionali firmate dalla Libia”, si legge in un comunicato dell’agenzia, che ha chiesto l’immediato rilascio dei giornalisti.