Libia. “Peggiora l’immigrazione clandestina” allarme da Tripoli

Pubblicato il 12 Maggio 2012 15:19 | Ultimo aggiornamento: 12 Maggio 2012 17:11

ROMA – ”Temiamo un peggioramento sul fronte dell’immigrazione clandestina”. L’allarme arriva dal ministro degli Esteri libico Ashour Bin Khaial al termine del suo incontro con il ministro degli esteri Giulio Terzi alla Farnesina. ”Vogliamo dare un segnale, un avvertimento, all’Italia e all’Ue per affrontare il fenomeno”, ha detto.

”Temiamo un peggioramento sul fronte della immigrazione clandestina”, ha spiegato il ministro degli Esteri libico, al termine del suo incontro con Terzi sottolineando che ”per ora la situazione non e’ cosi’ grave ma abbiamo indicatori sul fatto che le cose potrebbero cambiare in peggio”.

”Immigrati africani sono giunti fino al confine tra Egitto e Libia: per ora non sono grandi numeri ma potrebbero aumentare”, ha aggiunto spiegando di aver parlato della vicenda nel suo incontro oggi alla Farnesina con il capo della diplomazia italiana.

”Abbiamo voluto dare un segnale, un avvertimento, sulla questione all’Italia e all’Ue per affrontare questo fenomeno” insieme, ha aggiunto Bin Khayal ribadendo di aver espresso ”a Terzi la volonta’ di una collaborazione perche’ – ha ricordato – questo fenomeno tocca il mondo e l’Unione Europea”.