Libia, presidente Sudan Bashir a Tripoli: polemiche

Pubblicato il 7 Gennaio 2012 13:36 | Ultimo aggiornamento: 7 Gennaio 2012 13:59

TRIPOLI, 7 GEN – Il presidente sudanese, Omar al Bashir, ricercato dalla Corte penale internazionale (Cpi), per genocidio e crimini contro l'umanita' nel Darfur, e' giunto stamani a Tripoli in quella che e' la sua prima visita in Libia dopo la caduta del regime di Muammar Gheddafi.

Bashir e' stato accolto alla scalinata dell'aereo dal presidente del Consiglio Nazionale di Transizione (CNT), Mustapha Abdeljalil, e dagli altri rappresentanti del governo, secondo un fotografo della France Presse sul posto. La visita e' stata subito contestata dall'organizzazione per i Diritti Umani, Human Rights Watch (HRW). ''Dare il benvenuto a Bashir solleva domande sull'impegno del CNT per i diritti umani e sullo stato di diritto'', ha detto in un comunicato Richard Dicker, direttore per la Giustizia Internazionale di HRW. ''Dopo la fine di decenni di dominio brutale in Libia, e' inquietante che Tripoli ospiti un capo di Stato in fuga e sul quale pende un mandato di cattura internazionale per gravissime violazioni dei diritti umani'', ha aggiunto.