Libia: preso Nabih al-Ruqai, autore degli attentati Usa del 1998

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 ottobre 2013 9:04 | Ultimo aggiornamento: 6 ottobre 2013 9:04

Libia: preso Nabih al-Ruqai, autore degli attentati Usa del 1998NEW YORK – Catturato in Libia da non meglio precisati “uomini armati” il super-ricercato terrorista di Al Qaeda Nazih Abdul-Hamed Nabih al-Ruqai, considerato mente dei sanguinosi attentati contro le ambasciate Usa a Nairobi e Dar es-Salaam nel 1998: lo scrive il New York Times, citando fonti informate sui fatti.

Per Al-Ruqai (nome di battaglia Abu Anas) il Federal Bureau of Investigation (Fbi) aveva offerto 5 milioni di dollari. Secondo il New York Times, Abu Anas è stato preso da un gruppo di uomini armati e “la sua cattura o uccisione rappresenterebbe un duro colpo a quello che resta di Al Qaida”.

Anas al-Liby, uno dei sospettati per l’attacco alle ambasciate americane del 1998, è stato preso in Libia dalle forze americane e ora è sotto custodia degli Stati Uniti. Lo riporta la stampa americana citando alcune fonti.

Anas al-Liby è stato catturato in un’operazione congiunta dell’esercito americano, della Cia e dell’Fbi, secondo quanto riferito da funzionari americani. La sua cattura mette fine a una caccia all’uomo durata 15 anni. Le autorità libiche, rivelano le fonti, sono state preventivamente informate delle operazioni.