Libia. Rapito operaio francese della Total da jihadisti alleati Isis

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 Febbraio 2015 12:02 | Ultimo aggiornamento: 4 Febbraio 2015 12:02
Libia. Rapito operaio francese della Total da jihadisti alleati Isis

Jihadisti di Ansar al Sharia in Libia

ROMA – Libia. Rapito operaio francese della Total da jihadisti alleati Isis. Un francese che lavora per il gruppo petrolifero Total è stato rapito in Libia da jihadisti di Ansar al Sharia, formazione alleata dell’Isis: lo riferiscono fonti militari e di sicurezza libiche. Il rapimento è stato compiuto da “persone armate appartenenti ad Ansar al Sharia, alleata dello Stato islamico”, precisano le fonti.

I sequestratori “hanno attaccato un giacimento petrolifero” gestito dal gruppo francese “nella regione di Al Jafra, a sud della città di Sirte“, viene aggiunto. Nell’attacco in cui è stato rapito il cittadino francese in Libia i jihadisti di Ansar al Sharia “hanno ucciso altri operai”, riferiscono le fonti militari senza poter precisare numero o nazionalità delle vittime (se francesi o libiche), né quando sia stato compiuto l’assalto. Anche il rapito francese viene qualificato come “operaio”.