Libia. Sette bambini uccisi a Bengasi da un colpo di mortaio

Pubblicato il 15 Maggio 2015 11:39 | Ultimo aggiornamento: 15 Maggio 2015 11:39
Un colpo di mortaio

Un colpo di mortaio

LIBANO, BEIRUT – Un colpo di mortaio ha ucciso “sette bambini” e un “giovane” a Bengasi: lo riferisce un media libico filo-Tobruk parzialmente confermato da un altro che, citando residenti della zona, attribuisce il colpo a jihadisti dello Stato Islamico e Ansar al Sharia.

Il sito che indica in sette il numero dei bambini uccisi ne precisa anche i nomi. Il tweet di una tv parla di otto morti “tra cui bambini” e indica il quartiere colpito, Hai Al Salam.

Bengasi da quasi un anno è al centro di combattimenti fra jihadisti e forze dell’esercito di Tobruk, quello riconosciuto internazionalmente, che cerca di riprendere il totale controllo della città incontrando però forti sacche di resistenza.