Un libro contro Bill Clinton: “Smarrì i codici per ordinare attacchi nucleari”

Pubblicato il 21 Ottobre 2010 23:58 | Ultimo aggiornamento: 22 Ottobre 2010 0:04

Bill Clinton

Un libro appena uscito sostiene che Bill Clinton smarrì durante la sua presidenza il cartellino dove sono trascritti i codici segreti che consentono di ordinare un attacco nucleare. Il generale Hugh Shelton, ex-capo di stato maggiore delle forze armate Usa, scrive in un libro di memorie appema pubblicato che ”ad un certo punto, durante l’amministrazione Clinton, i codici nucleari furono persi per alcuni mesi. Una cosa molto importante, una cosa gigantesca”.

L’aneddoto era stato raccontato in passato anche dal colonnello Robert Patterson che era uno dei militari incaricati di seguire sempre il presidente col ‘football’, la valigetta con l’apparato per ordinare un attacco nucleare. Patterson chiese al presidente Clinton la vecchia carta dei codici per aggiornarla con una nuova versione solo per sentirsi rispondere che Clinton ”aveva smarrito” quella vecchia. L’episodio si verificò secondo Patterson la mattina dopo che era diventato pubblico lo scandalo della stagista Monica Lewinsky.