Londra, nel 2015 l’MI5 sventò un attentato organizzato da Hezbollah. E il Governo non divulgò la notizia

di Caterina Galloni
Pubblicato il 11 giugno 2019 7:14 | Ultimo aggiornamento: 10 giugno 2019 20:03
Londra, nel 2015 i servizi segreti sventarono un attentato organizzato da terroristi di Hezbollah  (foto Ansa)

Londra, nel 2015 i servizi segreti sventarono un attentato organizzato da terroristi di Hezbollah (foto Ansa)

ROMA – Nel 2015 l’MI5, l’intelligence inglese, sventò un enorme attentato di terroristi appartenenti a Hezbollah che in quattro abitazioni a nord di Londra, avevano accumulato tre tonnellate di nitrato d’ammonio componente chimico per fabbricare bombe artigianali.

Il gruppo era stato scoperto dall’MI5 e dalla polizia metropolitana ma i cittadini e i parlamentari erano stati tenuti all’oscuro, secondo quanto riportato dal Daily Telegraph, l’intelligence arrestò un terrorista poi rilasciato. La sua identità è stata tenuta segreta, così come lo sono fino a oggi tutti i risultati e forse perché proprio in quelle ore la Gran Bretagna era impegnata a dare il suo consenso all’accordo sul nucleare iraniano.

Secondo il Telegraph, l’allora primo ministro David Cameron e Theresa May, all’epoca ministro dell’Interno, erano stati informati personalmente su ciò che era stato trovato nelle abitazioni vicino alla capitale poiché per il Regno Unito avrebbe potuto rappresentare una notevole minaccia terroristica. Ben Wallace, attuale ministro della sicurezza, in merito al fatto che le persone non ne fossero a conoscenza, al quotidiano ha detto:”Il servizio di sicurezza e la polizia lavorano instancabilmente per proteggere i cittadini da una serie di minacce alla sicurezza nazionale. E il loro impegno, il successo non sempre vengono visti”.

5 x 1000

La polizia e gli agenti dell’MI5 avevano lanciato un’operazione segreta nel tentativo di ottenere ulteriori informazioni seguendo la soffiata di un governo straniero. Le fonti hanno riferito al quotidiano che quando l’attività dei terroristi è stata bloccata, non stato selezionato nessun obbiettivo né era imminente un attacco e fonti ben informate hanno detto che non c’erano prove che l’obbiettivo fosse la Gran Bretagna. Una fonte dell’intelligence britannica ha dichiarato:”L’MI5 ha lavorato in modo indipendente e in stretta collaborazione con i partner internazionali per bloccare la minaccia proveniente dall’Iran e dai suoi presenti nel Regno Unito”.

Fonte: Daily Mail