Londra: uomo accoltella 3 passanti col machete. Per la polizia è terrorismo islamico VIDEO. In Belgio assalto identico

di redazione Blitz
Pubblicato il 2 Febbraio 2020 17:24 | Ultimo aggiornamento: 2 Febbraio 2020 21:25
Londra: uomo accoltella passanti, polizia lo uccide. "E' terrorismo"

Londra: uomo accoltella passanti, polizia lo uccide. “E’ terrorismo” (Foto Ansa)

LONDRA – Torna il terrore a Londra, dove un uomo armato di machete ha accoltellato e ferito diversi passanti in strada. L’uomo è stato freddato dagli spari della polizia che ha definito l’episodio un “atto di terrorismo islamico”. Due persone, un uomo e una donna, sono rimaste ferite nell’attentato. Contemporaneamente in Belgio accadeva la stessa e identica cosa: a Gand, nel nord del Paese, una donna ha attaccato due persone con un coltello. La polizia le ha sparato per fermarla ferendola ad una mano.

Due dei tre feriti a Londra sono in condizioni serie e la vita di uno di loro sarebbe tuttora in pericolo stando alla Bbc, malgrado le iniziali rassicurazioni. Mentre l’intera area dell’attacco, invasa in pochi minuti da pattuglie di polizia e mezzi di soccorso, veniva transennata ed è rimasta isolata fino a sera, nel viavai degli investigatori assistiti nel pomeriggio anche dal volo di alcuni elicotteri; Scotland Yard ha comunque dichiarato rapidamente la situazione “sotto controllo”, escludendo al momento ulteriori pericoli.

Scene di panico e urla sono state descritte da vari testimoni. Daniel Gough ha raccontato di aver visto “gente che correva e urlava in preda al panico” e aver poi sentito almeno “tre colpi” sparati da agenti armati contro l’aggressore. Unanime la sensazione di un intervento quasi immediato delle prime pattuglie di polizia e dell’arrivo poi di rinforzi in massa. Gulled Bulhan, 19enne studente nella zona di Streatham, ha detto di aver assistito all’attacco di fronte a un farmacia della catena Boots. “Ho visto un uomo con un machete e dei contenitori tenuti insieme da un gilet che aveva addosso, poi ho visto una persona, forse un poliziotto in borghese, che lo inseguiva e quindi ho sentito gli spari, credo tre”, ha detto. Altri testimoni riferiscono di persone barricatesi in una libreria della catena WH Smith. L’ambasciata Usa, via Twitter, ha intanto raccomandato di evitare per ora Streatham.

Secondo diversi testimoni, l’uomo protagonista dell’attacco aveva con sé un coltellaccio (il Mail online parla di un machete, ma non vi sono conferme) e indossava un finto gilet-bomba, una cintura con alcuni contenitori, tipo tascapane, probabilmente a simulare un ordigno. Non vi è stata infatti alcuna esplosione. Lo stesso era capitato a fine 2019, quando l’ex detenuto jihadista Usman Khan – indossando un giubbotto esplosivo poi rivelatosi finto – aveva compiuto un attacco nell’area di London Bridge uccidendo due giovani. Anche Khan, come l’aggressore di oggi, era stato poi freddato dal fuoco della polizia.

A differenza di altri attacchi analoghi recenti, l’ultimo a London Bridge a fine 2019, questa volta l’episodio è avvenuto in un’area periferica della città, ma comunque affollata. Per l’esattezza nella principale strada dei negozi del quartiere, lungo Streatham High Street.

Secondo quanto riferito dal proprietario di un negozio a Sky News, si sarebbe “procurato il coltello in uno dei negozi della strada principale e ha accoltellato un uomo e una donna”. 

Su Twitter circolano già decine di video, postati da testimoni che hanno assistito all’attacco. Nei filmati si vedono persone a terra, assistite da altri passanti, e la polizia che apre il fuoco contro l’autore dell’attacco. Nella zona si vede un grande dispiegamento di mezzi della polizia e ambulanze.

Il primo ministro britannico Boris Johnson ha ringraziato via Twitter la polizia per la tempestività dell’intervento, sottolineando come le indagini al momento puntino alla pista del terrorismo.

Johnson ha assicurato che i suoi “pensieri” sono con le vittime, le loro famiglie e la cittadinanza. Il sindaco di Londra, Sadiq Khan, ha ringraziato a sua volta la polizia e i servizi di soccorso, mentre ha puntato l’indice contro i terroristi che “cercano di dividerci” e di cambiare “il nostro modo di vivere”. “Non ci riusciranno mai”, ha chiosato Khan.

Fonte: Ansa