Lorena Bobbitt: “Ecco perché tagliai il membro a mio marito”

di redazione Blitz
Pubblicato il 14 febbraio 2019 15:22 | Ultimo aggiornamento: 14 febbraio 2019 15:22
Lorena Bobbitt: "Ecco perché tagliai il membro a mio marito"

Lorena Bobbitt: “Ecco perché tagliai il membro a mio marito”

ROMA – “Non ero lucida, ma la mia follia mostra quanto sia traumatico subire violenza domestica”. Così, a distanza di 25 anni, Lorena Bobbitt spiega cosa la spinse ad evirare il marito John Wayne Bobbitt. Il caso, seguito da un chiacchieratissimo processo che ebbe risonanza mondiale, è raccontato in una docuserie intitolata “Lorena” e distribuita da Amazon. In una intervista al programma The View, per la Abc, la ex signora Bobbitt, che oggi si fa chiamare col suo nome da nubile, Lorena Gallo, racconta la sua verità su quel tragico 23 giugno del 1993, quando amputò parte del pene al marito. 

All’epoca la donna riferì di essere vittima di violenze da parte del marito, che avrebbe abusato di lei e l’avrebbe picchiata. Lorena fu assolta per l’aggressione a gennaio del 1994 perché ritenuta in stato di infermità mentale dalla giuria. Ma così fu anche per il marito, ritenuto innocente due mesi prima di lei per le accuse di violenza domestica. 

Oggi la donna continua a sostenere di aver agito in seguito ai maltrattamenti subiti. “‘La domanda non è perché l’ho fatto – ha detto alla conduttrice Barbara Walters – è evidente che non fossi lucida. Quel gesto mostra quanto sia drammatico subire violenza domestica”. Per questo oggi si spende in difesa delle vittime di abusi attraverso una fondazione che porta il suo nome.