Los Angeles, brucia una casa e poi spara contro le auto: 5 morti

Pubblicato il 7 Giugno 2013 22:21 | Ultimo aggiornamento: 8 Giugno 2013 8:08

Los Angeles, sparatoria vicino un college: tre feritiLOS ANGELES – Sparatoria nelle immediate vicinanze di un college californiano, a Santa Monica. Un uomo ha aperto il fuoco contro alcune vetture in transito, compreso un autobus, non lontano da un locale dove si stavano raccogliendo fondi per le iniziative politiche del presidente Usa, Barack Obama.

Almeno 5 morti compreso il killer e diversi feriti, non 7 come dichiarato in un primo momento. Un’altra persona è stata ferita per strada. Secondo la ricostruzione di un radio locale, La Ktla, prima di iniziare ad aprire il fuoco l’uomo avrebbe dato alle fiamme una casa nelle vicinanze, dove sono stati rinvenuti due corpi senza vita. La polizia ha poi ucciso il sospetto, all’interno della biblioteca dell’istituto.

Proprio in queste ore a Santa Monica è passato il presidente americano, Barack Obama, intervenuto a un incontro per la raccolta di fondi del partito democratico, proprio a pochi chilometri dal luogo degli spari, prima di raggiungere il ranch californiano in cui incontrerà il leadar cinese, Xi Jinping. Un portavoce dei servizi segreti Max Milien ha detto che l’agenzia era a conoscenza dell’incidente ma che non aveva avuto alcuna conseguenza sull’evento, né sul piano della visita del presidente. Per i servizi segreti si tratta di una questione di polizia locale.

Un portavoce della polizia stradale, il sergente Denise Joslin, ha detto che era arrivata la segnalazione di un uomo armato con diverse pistole che aveva aperto il fuoco nel traffico, sparando anche ad un autobus. “Non sappiamo ancora se si tratti di una sola persona”, ha aggiunto. Secondo un portavoce della polizia locale, lo sparatore sarebbe stato neutralizzato, ma Cnn riporta che ci sarebbe anche un secondo possibile sospetto ricercato.