Los Angeles/ Zuppa di cipolle con profilattico. Il cliente pretende il test del dna per le cameriere del ristorante

Pubblicato il 28 Luglio 2009 16:29 | Ultimo aggiornamento: 28 Luglio 2009 16:29
zuppa di cipolle

La "French onion soup"

La zuppa di cipolle, di per sé, non è un piatto leggero. Diventa decisamente indigesta se condita con un preservativo, come è accaduto a Philip Hodusek, sfortunato cliente di un ristorante di Los Angeles.

L’uomo era a pranzo al Claim Jumper quando, mentre gustava la sua zuppa alla francese, ha sentito qualcosa dalla consistenza gommosa  in bocca. Credeva si trattasse di un pezzo di formaggio particolarmente resistente ed ha tentato di masticarlo. Alla fine si è arreso ed ha sputato il curioso reperto trovandosi sul tovagliolo un preservativo.

Imbarazzato, il proprietario del ristorante ha tentato di far passare il contraccettivo per un pezzo di un guanto di gomma usato in cucina.

Dopo aver masticato amaro, però, Hodusek vuole vederci chiaro: ha fatto analizzare il profilattico e ha trovato tracce di dna femminile. Adesso chiede che tutte le cameriere del Claim Jumper si sottopongano al test per capire chi è la responsabile dello scherzo di cattivo gusto.