Due mani, un piede, una testa: tutti mozzati. Canada rivive l’incubo Magnotta

Pubblicato il 18 agosto 2012 13:50 | Ultimo aggiornamento: 18 agosto 2012 13:50

canada omicidioTORONTO – Due mani, un piede e una testa mozzata trovati sulle rive di un fiume: non conosce pace il tranquillo Canada, più volte scosso negli ultimi tempi da efferati delitti.

Il ritrovamento è stato fatto lungo il fiume Credit, nel parco di Hewick Meadows (vicino Toronto). Ma è stato come un percorso a tappe per i poliziotti, che hanno trovato prima una testa, poi un piede, quindi una mano destra e una mano sinistra. Secondo la polizia “la probabilità che si tratti della stessa persona è molta elevata”.

Secondo quello che è finora trapelato, sulle unghie del piede potrebbe esserci dello smalto: quindi, è l’ipotesi più accreditata finora, potrebbe trattarsi di una donna.

Il Canada è stato recentemente scosso dal caso di Luka Rocco Magnotta, il pornoattore gay che ha ucciso e poi smembrato una studentessa cinese.

Qualche anno fa invece a tenere banco era il killer dei “piedi mozzati“. Il Paese era attraversato dall’incubo di un serial killer che mozzava i piedi delle sue vittime dopo averle uccise.