Montreal: testa mozzata in parco, di una vittima del porno killer Luka Magnotta?

Pubblicato il 2 Luglio 2012 20:03 | Ultimo aggiornamento: 2 Luglio 2012 20:05
luka magnotta

Luka Magnotta

MONTREAL – La polizia di Montreal ha trovato in un parco una testa mozzata: potrebbe appartenere a Jun Lin, lo studente cinese ucciso dal cosiddetto porno killer Luka Rocco Magnotta.

Per averne la certezza si dovranno attendere gli esiti degli esami disposti. La testa è stata rinvenuta sulla riva di un lago a poca distanza dall’appartamento in cui secondo le indagini Jun Lin è stato ucciso a fine maggio.

La testa era l’unica parte non ritrovata dello studente cinese che per gli investigatori avrebbe avuto una relazione con l’attore porno. Magnotta è accusato di averlo ucciso con un rompighiaccio, di averne smembrato il corpo e di aver poi inviato parti del cadavere per posta a sedi di partiti a Ottawa e a due scuole di Vancouver.

5 x 1000

Dopo la fuga in Europa e il suo arresto, il 4 giugno a Berlino, Magnotta si è dichiarato non colpevole delle accuse che gli vengono mosse – omicidio di primo grado, minacce al primo ministro, sfruttamento del sistema postale per la consegna di materiale osceno, indecente, immorale e volgare.

Il porno attore di 29 anni aveva pubblicato un video su internet in cui compiva atti sessuali con un cadavere smembrato, quello della vittima. In alcune immagini – visionate da chi indaga – Magnotta mangerebbe parti del corpo.