Madagascar, Farnesina: un italiano tra i linciati e arsi vivi dalla folla

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 ottobre 2013 10:29 | Ultimo aggiornamento: 4 ottobre 2013 10:30
Madagascar, Farnesina: un italiano tra i linciati e arsi vivi dalla folla

L’isola di Nosy Be, al nord del Madagascar

ANTANANARIVO – E’ italiano uno dei due europeo linciati e bruciati vivi dalla folla in Madagascar perché sospettati di traffico di organi. La temuta conferma della Farnesina è arrivata.

L’altro è un cittadino francese. I due sono stati uccisi nella località turistica di Nosey Be, accusati dopo che sulla spiaggia era stato trovato un bambino morto a cui erano stati asportati la lingua e i genitali.