Madagascar, ressa in stadio: almeno 15 morti durante le celebrazioni dell’indipendenza

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 giugno 2019 9:44 | Ultimo aggiornamento: 27 giugno 2019 9:44
Madagascar, ressa in stadio: almeno 15 morti durante le celebrazioni dell'indipendenza (foto d'archivio Ansa)

Madagascar, ressa in stadio: almeno 15 morti durante le celebrazioni dell’indipendenza (foto d’archivio Ansa)

ROMA – Almeno 15 persone sono morte schiacciate e altre 80 sono rimaste ferite ieri sera, mercoledì 26 giugno, in uno stadio del Madagascar durante le celebrazioni per il 59mo anniversario dell’indipendenza del Paese. Secondo le autorità la tragedia è avvenuta poco prima della performance del cantante Rossy, quando si è diffusa la voce che gli organizzatori avrebbero aperto i cancelli per far entrare coloro che si trovavano ancora fuori.

La folla, quindi, ha cominciato ad accalcarsi davanti ai cancelli, che però sono rimasti chiusi. Gran parte delle vittime sono morte calpestate o schiacciate contro le barriere. Secondo Olivat Rakoto Alson, il direttore dell’ospedale Joseph Ravoahangy Andrianavalona, numerosi feriti sono in condizioni critiche ed il bilancio dei morti è destinato a salire.

Fonte: Ansa.

5 x 1000