Usa, madre lascia morire il figlio di 10 mesi di fame: pesava meno di quando era nato

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 gennaio 2019 15:07 | Ultimo aggiornamento: 30 gennaio 2019 15:07
Madre lascia morire figlio di 10 mesi di fame negli Usa

Usa, madre lascia morire il figlio di 10 mesi di fame: pesava meno di quando era nato

ROMA – Ha lasciato morire di fame il figlio di appena 10 mesi. Il piccolo Judah Wessels al momento della morte pesava appena due chili e mezzo, meno d quando era nato. La madre Angel Poole non lo allattava, né nutriva nella loro casa in Iowa, negli Stati Uniti, e il neonato è deceduto nel 2006. Ora la donna è stata condannata a dieci anni di carcere.

Il bimbo era stato visitato per l’ultima volta ad appena 8 giorni dalla sua nascita e appariva  nutrito e ben curato. Poi Angel, mamma di 25 anni, ha smesso di portarlo a visita fino a quando dieci mesi dopo ha chiamato il 911 chiedendo aiuto e dicendo che il piccolo stava male.

All’arrivo dei medici però per suo figlio non c’era più nulla da fare. L’autopsia ha rivelato che il bimbo era “marcatamente malnutrito” al momento della morte. Dopo essere stata arrestata, la donna ha patteggiato la pena per il reato di gravi lesioni, evitando così l’accusa più grave di messa in pericolo di minori con conseguente morte.