Malaysia, giallo passaporti rubati: l’ombra del terrorismo su Boeing scomparso

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 Marzo 2014 20:14 | Ultimo aggiornamento: 9 Marzo 2014 8:08
Malaysia, giallo passaporti rubati: l'ombra del terrorismo su aereo scomparso

Malesia, scomparso aereo con 239 passeggeri a bordo (LaPresse)

NEW YORK – L’intelligence statunitense ha aperto un’inchiesta per accertare se ci siano possibili legami con organizzazioni terroristiche e la notizia che a bordo del volo precipitato della Malaysia Airlines, scomparso mentre era in volo tra Kuala Lampur e Pechino, viaggiavano 2 passeggeri con passaporti rubati.

Il caso ha visto indirettamente coinvolti – come vittime del furto – l’italiano Luigi Maraldi, 37 anni, cui il passaporto era stato rubato in Thailandia nell’agosto del 2013 e un cittadino austriaco, il 30enne Christian Kozel. Anche nel suo caso il passaporto gli era stato sottratto sempre in Thailandia ma due anni fa.

Ed è proprio questo uno degli elementi che portano a sospettare di un atto terroristico. Il ministro dei Trasporti e della difesa della Malaysia, Seri Hishammuddin, ha precisato che in realtà tra i nomi dell’elenco dei passeggeri sono quattro quelli che destano sospetti. Tutti e quattro i biglietti erano stati acquistati tramite la China Southern Airlines. Il ministro ha aggiunto che le autorità stanno indagando sulla pista del terrorismo in collaborazione con l’Fbi.

“Siamo a conoscenza del furto dei due passaporti e non abbiamo ancora stabilito un nesso con il terrorismo anche se i nostri accertamenti sono solo iniziali e non definitivi”, ha riferito un alto funzionario Usa alla Nbc.