Mali, attacco ad un villaggio di etnia Dogon: 100 morti

di redazione Blitz
Pubblicato il 10 giugno 2019 14:53 | Ultimo aggiornamento: 10 giugno 2019 14:53
Mali, attacco ad un villaggio di etnia Dogon: 100 morti

Mali, attacco ad un villaggio di etnia Dogon: 100 morti (Foto archivio Ansa)

BAMAKO – Torna il terrore in Mali. Il villaggio di Sobane-Kou, abitato dal gruppo etnico dei Dogon, nel centro del Paese, è stato attaccato da uomini armati. Secondo le prime informazioni, almeno 95 persone sarebbero state uccise. E’ accaduto nella notte tra domenica e lunedì 10 giugno.

“Abbiamo 95 civili uccisi al momento, i corpi sono bruciati, continuiamo a cercare cadaveri”, ha detto un funzionario del comune di Koundou, nel distretto di Koro. Il villaggio, che contava circa 300 abitanti, “è stato quasi rasato al suolo”, ha detto una fonte di sicurezza confermando la cifra di 95 morti. Il villaggio colpito si trova a pochi chilometri da Bandiagara, principale centro abitato dalle persone di etnia Dogon. 

Vi sono stati numerosi attacchi in Mali negli ultimi mesi, alcuni di origine etnica, alcuni realizzati da gruppi jihadisti. Lo scorso marzo circa 160 persone di etnia Fulani sono state uccise in una serie di attacchi nella regione centrale di Mopti. Secondo i funzionari locali erano stati membri di una milizia di etnia Dogon a compiere l’attacco. (Fonti: Agi, Bbc)

5 x 1000