Mamma le sequestra cellulare, figlia 15enne usa il frigo: il suo tweet diventa virale

di redazione Blitz
Pubblicato il 14 Agosto 2019 18:27 | Ultimo aggiornamento: 14 Agosto 2019 18:27
teet 15enne virale

Il tweet della 15enne dal frigo diventato virale

ROMA – Dorothy ha 15 anni e si è vista sequestrare il cellulare dalla madre perché lei, grande fan di Ariana Grande, passa troppo tempo sui social a scrivere agli altri ammiratori della cantante. Da alcuni giorni, Dorothy “combatte” una battaglia contro sua madre che appassiona migliaia di persone. Si tratta di una battaglia combattuta a colpi di tweet che la giovane, malgrado il sequestro del telefonino, riesce ancora a mandare. Per farlo usa qualunque mezzo possibile che abbia una connessione ad internet. 

Il tutto è cominciato lo scorso 5 agosto: “Vi lascio per sempre. Mia mamma mi ha preso il telefono. Mi mancherete tutti. Piango. Addio”, twitta ironicamente la ragazzina mostrando che il messaggio proviene dal suo Nintendo 3DS, la console portatile.

A Dorothy arrivano migliaia di retweet entusiasti. La mamma se ne accorge e twitta dall’iPhone sequestrato di Dorothy: “Ho visto che ha usato Twitter dal Nintendo. Questo profilo sarà chiuso da ora”.

La battaglia sembrerebbe chiusa qui e invece prosegue ancora. Poche ore dopo Dorothy trova infatti un altro sistema per non perdere il contatto con gli amici in Rete: si tratta della WiiU, un’altra console. “Ciao, mia mamma mi ha preso il telefono e il Nintendo Ds quindi non ho scelta se non usare la Wii. Grazie a tutti del supporto!”. Al messaggio arrivano 4omila “mi piace” e la ragazzina passa da circa 500 follower a quasi 30mila. La ragazzina prosegue la sua sfida alla madre: “Hei ragazzi, mia mamma è al lavoro quindi sto cercando il cellulare. Auguratemi buona fortuna”.

Tutti fanno il tifo per lei e nasce l’account  #FreeDorothy: la ragazzina viene definita “un’icona”.

La madre però non ci sta e, sapendo dei tweet che la figlia ancora riesce ad inviare, decide di sequestrare tutti gli apparecchi elettronici della ragazza. 

Dorothy sembra aver perso la sua battaglia. E invece riesce ad usare il frigo di casa per comunicare con i suoi follower: “Non so se questo coso twitterà, sto parlando con il mio frigo, che diamine, perché mia madre mi ha confiscato tutte le mie cose elettroniche di nuovo”.

L’app conferma al mondo che il tweet arriva proprio da uno “smart refrigerator” (si tratta, scrive Wikipedia, di “frigoriferi con accesso ad internet, programmati per comprendere quali prodotti sono stati inseriti all’interno del frigorifero e tenerne una traccia tramite codici a barre o identificazione con radiofrequenza” ndr).

Il messaggio ottiene ancora più successo. Anche l’azienda produttrice del frigo si unisce al movimento #FreeDorothy. Qualcuno prova anche timidamente a smontare l’entusiasmo scommettendo che il tutto sia stato organizzato da mamma e figlia.

La guerra sembra al momento finita con una vittoria netta di Dorothy. Chissà se ora la mamma deciderà di spegnere anche il frigo.

Fonte: Wikipedia, Corriere della Sera, Twitter