Manal al Sharif guida da Ginevra a Ferrara contro il divieto in Arabia Saudita

Pubblicato il 6 ottobre 2012 1:37 | Ultimo aggiornamento: 6 ottobre 2012 1:41
Manal al Sharif

Manal al Sharif (LaPresse)

FERRARA – Manal al Sharif ha guidato da Ginevra fino a Ferrara. Una impresa che ha un forte valore per le giovani donne del movimento “Women to drive”. In Arabia Saudita le donne non possono guidare e questo movimento si batte per la conquista di un diritto che ha il sapore dell’indipendenza.

Manal ha partecipato al Festival di Internazione a Ferrara, da dove ha dichiarato: “Il movimento ha cambiato nome, ci chiamiamo My Right to Dignity”. Vale a dire, il diritto delle donne alla piena cittadinanza, ad uscire da una condizione di ‘minore’ cui le condanna, in Arabia Saudita, l’obbligo di avere un guardiano maschio per qualunque scelta nella loro vita, dallo studiare all’estero al cercare un lavoro.

E che ora punta molto in alto, al punto di voler citare in tribunale lo stesso stato saudita per il fatto di respingere a livello amministrativo la richiesta di una donna ad avere la patente, ”in assenza di una legge specifica”, sottolinea, e in violazione delle convenzioni internazionali.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other