Mappa e biogeografia per trovare il covo di Bin Laden

Pubblicato il 23 Febbraio 2009 18:51 | Ultimo aggiornamento: 23 Febbraio 2009 18:51

Se Osama Bin Laden è ancora vivo, c’è chi ha una mappa per trovarlo. I suoi strumenti sono una ricerca scientifica e Google Earth, un software alla portata di tutti i pc. È il professore di Geografia dell’Università della South California Thomas Gillespie. Ha applicato al capo di al Qaeda le stesse teorie di biogeografia usate per identificare la posizione nel tempo e nello spazio delle specie in pericolo di estinzione.

Partendo dal punto dell’ultimo avvistamento, gli animali trovano condizioni maggiormente favorevoli alla sopravvivenza quanto minore è lo spostamento. Per l’uomo, le “condizioni favorevoli” sono persone che parlano la stessa lingua e che hanno lo stesso credo religioso. Quindi, partire da Tora Bora, dove è stato visto Osama l’ultima volta, incrociare una serie di dati, e via di algoritmo: il latitante è servito.

Asa