Mar Rosso, John e Susan Cooper morti in albergo per intossicazione da insetticida

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 settembre 2018 5:30 | Ultimo aggiornamento: 12 settembre 2018 19:55
Mar Rosso, coniugi Cooper uccisi per intossicazione insetticida

Mar Rosso, John e Susan Cooper morti in albergo per intossicazione da insetticida

LONDRA – Determinata la causa del decesso di John e Susan Cooper, la coppia britannica morta il mese scorso nel resort Steingenberger Aqua Magic di Urghada, sulla costa egiziana del Mar Rosso, a poche ore di distanza uno dall’altra.

Poche ore prima, la stanza accanto quella della coppia, lui 69 anni e lei 63, era stata sottoposta a disinfestazione con un insetticida. A seguito del decesso è stata avviata un’indagine ma quando i corpi rientreranno nel Regno Unito sarà eseguita un’ulteriore autopsia.

Secondo il Times, il giorno prima della morte della coppia, il 20 agosto, la Namaa Agricultural and Engineering Services ha spruzzato in una stanza adiacente della lambda-cialotrina al 5%, come riportato dal Daily Mail. La porta della stanza, sigillata con del nastro adesivo, era alla fine del corridoio, adiacente a quella dei Cooper.

Secondo l’Università di Hertfordshire, la sostanza è irritante e altamente tossica. Un bollettino dell’Organizzazione mondiale della sanità del 1990 ha esaminato possibili casi di avvelenamento provocati dall’insetticida che “nell’uomo è caratterizzato da mal di testa, nausea e, quando grave, da fascicolazione muscolare e attacchi convulsivi”.