Marcello Rizzo, tecnico Gitto Costruzioni, rapito in Nigeria: chiesto riscatto

di redazione Blitz
Pubblicato il 6 Dicembre 2013 15:17 | Ultimo aggiornamento: 6 Dicembre 2013 15:17
Marcello Rizzo, tecnico Gitto Costruzioni, rapito in Nigeria: chiesto riscatto

Guerriglieri Mend

LAGOS  – Marcello Rizzo, tecnico italiano, è stato rapito in Nigeria. Rizzo, 55 anni, di Catania, era ‘project manager’ per la Gitto Costruzioni, società edile siciliana impegnata nella costruzione di un ponte sul Niger tra le città di Onistsha e Asaba.

La prima ipotesi circolata era che si fosse trattato di un sequestro da parte del Mend, il gruppo di guerriglieri attivo nella regione del Delta del Niger, ma pare invece che si tratti semplicemente di un rapimento a fini di estorsione. I contatti con i rapitori, che hanno chiesto il riscatto, sarebbero già iniziati.

Il commando di rapitori era composto da otto uomini a volto coperto, di cui tre armati di kalashnikov e cinque di machete. L’autista di Rizzo è stato picchiato e poi lasciato libero. E’ stato interrogato dalla polizia.