Mark Zuckerberg indagato a Monaco: su Facebook minacce agli ebrei

di redazione Blitz
Pubblicato il 4 novembre 2016 17:57 | Ultimo aggiornamento: 4 novembre 2016 18:11
Facebook: Mark Zuckerberg indagato a Monaco

Facebook: Mark Zuckerberg indagato a Monaco

BERLINO – Mark Zuckerberg indagato a Monaco. Lo rivela il sito del settimanale Der Spiegel secondo il quale, per la prima volta, la magistratura tedesca punta il dito contro i vertici statunitensi di Facebook. L’indagine riguarda la mancata rimozione di contenuti criminali come minacce e negazioni del genocidio ebraico.

Nel mirino della Procura di Monaco, tra gli altri, sarebbero finiti anche la direttrice operativa della rete social americana, Sheryl Sandberg, e il “capo-lobbysta” per l’Europa, Richard Allan.

L’indagine è scattata dopo la denuncia di un avvocato di Wuerzburg, Chan-jo Jun, che accusa Facebook di aver omesso di rimuovere “istigazioni all’omicidio, minacce di violenza, negazioni dell’olocausto e altri crimini” nonostante fossero stati debitamente segnalati.

All’inizio dell’anno una denuncia analoga alla Procura di Amburgo era rimasta senza conseguenze per carente competenza territoriale e indagini contro manager tedeschi erano state archiviate, ricorda il sito.