Marò in India, pressing della Farnesina: “Sentenza prima di Natale”

Pubblicato il 13 Dicembre 2012 18:33 | Ultimo aggiornamento: 13 Dicembre 2012 20:15
Marò in India, pressing della Farnesina: "A casa prima di Natale"

Massimiliano Latorre, a sinistra, e Salvatore Girone (Foto Lapresse)

NEW DELHI – L’Italia preme su New Delhi: “Per i marò Salvatore Girone e Massimiliano Latorre arrivi una sentenza prima delle feste”. In altre parole, Roma spera che i due fucilieri della Marina Militare Italiana ora in carcere in India possano sapere che ne sarà di loro prima della chiusura dei tribunali per le feste di Natale.

In un comunicato la Farnesina ha fatto sapere che il ministro degli Esteri, Giulio Terzi, ha fatto convocare l’ambasciatore indiano, Debabrata Saha, presso il segretario generale Michele Valensise.

L’obiettivo della convocazione era “reiterare la sollecitazione del governo italiano a che la sentenza della Corte Suprema di New Delhi sul caso dei due fucilieri sia emessa prima dell’inizio delle festività natalizie”.

Salvatore Girone e Massimiliano Latorre sono bloccati in India da diversi mesi per la vicenda dei pescatori uccisi in India.