Marò, Massimiliano Latorre ricoverato. La figlia: “Papà ha avuto un’ischemia”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 Settembre 2014 9:51 | Ultimo aggiornamento: 1 Settembre 2014 13:27
Marò, Massimiliano Latorre ricoverato per un malore. Ministro Pinotti in India

A sinistra Salvatore Girone, a destra Massimiliano Latorre

NEW DELHI – Massimiliano Latorre, uno dei due marò trattenuti in India da circa due anni, è stato colto da un malore domenica sera. Fortunatamente le sue condizioni non sarebbero gravi: ricoverato nel reparto di Neurologia dell’ospedale di New Delhi, Latorre ha reagito bene alle prime cure dei medici.

A dare ulteriori notizie sulle condizioni di salute del papà è stata la figlia, Giulia Latorre, che si è sfogata su Facebook:

“Che bella notizia… Mio padre ha l’ischemia. Purtroppo le belle notizie non ci sono mai, solo notizie del ****. Ora con questo problema deve restare molto là, mentre voi state a dire sempre le stesse cazzate?!”.

In un post precedente, successivamente rimosso, la ragazza aveva scritto:

“Sì, è vero, mio padre sta in ospedale perché non sta bene ed ha avuto una mancanza. Ma voi Italia di merda fateli stare lì un altro po’! Vi preoccupate di portare qui gli immigrati che bucano le ruote perché vogliono soldi e non vi preoccupate dei vostri fratelli che combattono per voi, e alcuni perdono la vita. Italia mi fai schifo”.

Secondo le informazioni trapelate si sarebbe trattato di un attacco ischemico transitorio (Tia) da cui il sottufficiale si sarebbe però ora ripreso. Resterà ancora ricoverato e sotto osservazione ma è perfettamente cosciente.

Il ministro della Difesa, Roberta Pinotti, appresa la notizia è subito volata, nella notte, in India per accertarsi personalmente delle condizioni del militare e anche per stare vicino ai suoi familiari, che in questo periodo si trovano a New Delhi.

Mentre il ministro degli Esteri e nuova lady Pesc, Federica Mogherini in una telefonata alla famiglia, ha espresso il desiderio di riportare a casa al più presto i due marò:

“Sono vicina a Massimiliano Latorre cui auguro con tutto il cuore di rimettersi al più presto – ha detto Mogherini – Come è sempre stato in questi mesi, seguiamo ogni giorno il caso dei due fucilieri di Marina con l’obiettivo di riportarli in Italia: per il governo è una priorità. E come sempre – ha ricordato – il ministero degli Esteri e tutte le sue strutture sono al lavoro per assistere al meglio i due militari e le loro famiglie”.

Massimiliano Latorre e Salvatore Girone sono trattenuti in India dal febbraio 2012 perché accusati di aver ucciso due pescatori indiani.