Marò, ministri indiani garantiscono: “Niente pena di morte”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 gennaio 2014 18:09 | Ultimo aggiornamento: 23 gennaio 2014 18:09
Marò, ministri indiani garantiscono: "Niente pena di morte"

Salvatore Girone e Massimiliano Latorre (Foto Lapresse)

DAVOS (SVIZZERA) – Marò, il ministro delle Finanze indiano, Shri Chidambaran, e quello del Commercio, Anand Sharma, assicurano: Salvatore Girone e Massimiliano Latorre non rischiano la pena di morte. Lo hanno garantito alla ministra degli Esteri italiana, Emma Bonino, che hanno incontrato al World Economic Forum di Davos, in Svizzera.

Secondo quanto riferisce il Tempo, i due ministri indiani hanno detto alla Bonino che si attiveranno con i vertici della polizia antiterrorismo, la Nia, per scongiurare la pena capitale e chiedere che venga evitato il ricorso al Sua Act, cioè la legge anti-pirateria e anti-terrorismo che prevede la pena di morte in caso di verdetto di colpevolezza per omicidio. Questo nonostante la pena capitale fosse stata esclusa con una formale promessa data al governo italiano lo scorso aprile dal ministro degli Esteri indiano.