Marò, venerdì vertice di governo. Mauro: “Lasceremo solo quando saranno a casa”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 Giugno 2013 11:36 | Ultimo aggiornamento: 29 Giugno 2013 11:37
Marò, venerdì vertice di governo. Mauro: "Lasceremo solo quando saranno a casa"

Marò, venerdì vertice di governo. Mauro: “Lasceremo solo quando saranno a casa”

BRINDISI – “Non lasceremo fin quando i nostri marò non saranno assicurati a casa“. Così il ministro della Difesa, Mario Mauro specifica le sue priorità di governo e annuncia per venerdì della prossima settimana ”un nuovo incontro voluto dal presidente del Consiglio con tutti i ministeri competenti per fare il punto della situazione”. Mauro si è recato in visita alla caserma Carlotto di Brindisi dove ha incontrato i familiari dei nostri marò, Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, bloccati in India dallo scorso anno perché sotto processo.

”Abbiamo adottato questo metodo fin dall’inizio – ha aggiunto Mauro – perché vogliamo che, evitando personalismi ed evitando che ci siano notizie date e non date, tutti sappiano tutto in qualsiasi momento di questa vicenda”.

All’incontro erano presenti i genitori e la moglie di Salvatore Girone, Michele e Maria Girone e Giovanna Ardito, e il nipote di Massimiliano Latorre, Christian D’Addario.

Il ministro Mauro ha assicurato che il caso Maro è “realmente la nostra prima preoccupazione e lo abbiamo formalizzato. La prima e più importante fiducia l’abbiamo espressa su un testo e sulla relazione fatta sul presidente del consiglio su alcune questioni chiave. Tra questa anche la risoluzione della questione dei nostri fucilieri della Marina”.

“La nostra preoccupazione è per i due fucilieri del San Marco. Riteniamo che la missione di questo governo non sarà conclusa se non quando avremo risolto con tenacia e perseveranza anche quel problema. Sono gli uomini il centro delle Forze armate, non i cannoni, gli aerei e le navi”.