Marò. Vicenda, tre lunghi anni di rinvii e ancora pochi spiragli

Pubblicato il 5 Maggio 2015 17:47 | Ultimo aggiornamento: 5 Maggio 2015 17:47
I due marò

I due marò

ROMA – Quasi 40 mesi di attese, rinvii e qualche spiraglio rimasto tale: sono passati tre lunghissimi anni da quel 15 febbraio del 2012 quando a bordo della E. Lexie i due marò, Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, furono accusati di aver ucciso due pescatori indiani. Ecco una breve cronologia della lunga vicenda.

2012, 15 FEB – I maro’ in servizio antipirateria sulla Enrica Lexie sparano, secondo accusa, contro il peschereccio St.Antony scambiandolo per barca pirati e uccidono due pescatori. Gli italiani sostengono di aver sparato solo colpi di avvertimento. 19 FEB – Vengono fatti scendere dalla nave a Kochi e fermati. 28 FEB – Interviene il sottosegretario Staffan De Mistura. Per Italia vicenda coinvolge “organi Stato operanti in contrasto anti pirateria sotto bandiera italiana, in acque internazionali”.

5-6 MAR – Il giudice Kollam manda i due in carcere Trivandrum. 30 MAG – L’alta Corte del Kerala concede liberta’ dietro cauzione. 20 DIC – In attesa verdetto Corte Suprema su giurisdizione, concessa licenza di due settimane per Natale. 2013, 4 GEN – Tornano in India. 18 GEN – Corte Suprema: Kerala non ha giurisdizione, caso trasferito a New Delhi. Disposta costituzione tribunale speciale. 22 FEB – Nuovo permesso in Italia per 4 settimane per voto. 11 MAR – Italia annuncia che non rientrano in India il 22 marzo perche’ New Delhi ha violato diritto internazionale. Premier indiano Manmohan Singh minaccia “seri provvedimenti”.

22 MAR – Ripartono per India e tornano in ambasciata a Delhi. De Mistura: c’e’ garanzia non applicazione pena morte. 26 MAR – 30 MAR – Nuove indagini a polizia antiterrorismo Nia. 10 APR – Premier Singh, “caso non comporta pena capitale”. 26 APR – Corte Suprema non interviene su scelta polizia. Resta la Nia, nonostante forte opposizione italiana.

3 MAG – Premier Letta nomina De Mistura inviato speciale. 10 LUG – Latorre e Girone interrogati dalla Nia. 11 NOV – 4 altri Fucilieri della ‘Enrica Lexie’ interrogati in videoconferenza nell’ambasciata indiana a Roma. 2014, 27 GEN – Missione parlamentare italiana in India. 26 MAR – De Mistura: Italia punta a internazionalizzazione. 28 MAR – Corte Suprema, no a legge antiterrorismo Sua Act. 28 MAG – Mukul Rohatgi, avvocato dei maro’, nominato ‘Attorney General’. 2 GIU – In collegamento con Parlamento, Girone esclama: “Obbedito a ordine, mantenuto parola, dopo 2 anni ancora qui!”. 31 AGOSTO – Latorre perde conoscenza in casa per incidente ischemico. E’ ricoverato in ospedale a New Delhi. 6 SET – Latorre presenta richiesta rientro Italia. 7 SET – Dimesso da ospedale Sir Ram Ganga Hospital. 12 SET – Accolta istanza rientro Latorre in Italia (4 mesi). 13 SET – Aereo preleva Latorre e lo porta in Puglia.

14 OTT – Governo valuta proposta Italia per soluzione consensuale. Tribunale speciale rinvia a 20 febbraio esame caso. 16 NOV – Corte Suprema dice no a richiesta Latorre (proroga permanenza in Italia) e Girone (licenza per periodo in famiglia). Cancelleria Corte fissa udienza per 9 marzo. 17 NOV – Chiamato a Roma per consultazioni amb. Mancini. * 19 NOV – Min.Esteri Sawaraj: India studia proposta italiana. 2015, 2 GEN – Latorre in ospedale San Donato per intervento a cuore. Realizzato con successo il 5 GENNAIO. 14 GEN – Ok Corte Suprema a nuova richiesta Latorre; altri tre mesi in Italia. 15 GEN – Parlamento europeo approva risoluzione pro-maro’ che l’India giudica “inopportuna”.

3 FEB – Presidente Mattarella, “spero vicenda trovi al piu’ presto soluzione positiva”. 9 APR – Latorre ottiene dalla Corte Suprema indiana l’autorizzazione a prolungare la sua degenza in Italia di altri tre mesi, fino al 15 luglio, per continuare le cure. 3 MAG – La Corte Suprema indiana rinvia al 7 luglio l’udienza riguardante il ricorso presentato dai marò contro l’uso della polizia investigativa Nia nel processo.