Max Schrems sfida Facebook sulla privacy. Class action ha già raccolto 25mila adesioni

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 Agosto 2014 8:29 | Ultimo aggiornamento: 9 Agosto 2014 8:29
Max Schrems

Max Schrems

NEW YORK – Uno studente di legge austriaco, Max Schrems, 27 anni, sfida Facebook sulla privacy. E avvia una class action che ha già raccolto 25.000 adesioni.

Schrems nella class action accusa Facebook di diverse azioni fuori legge, dal non cercare in modo appropriato il via libera degli utenti per la raccolta delle loro informazioni al presunto passaggio dei dati degli ‘amici’ alla National Security Agency.

Tre anni fa Schrems aveva già fondato un gruppo Europe vs Facebook, che aveva avanzato una serie di lamentele sulle politiche sulla protezione dei dati adottate da Facebook.

“Le sue azioni – si difende Facebook con una nota – sono più per pubblicità che per tutelare gli altri e questo è solo l’ultimo esempio dei suoi sforzi per attirare attenzione. Non sorprende che solo una piccola percentuale degli utenti di Facebook abbia aderito e ci auguriamo che la campagna di mala informazione di Schrems venga vista per quello che è”.