Mecca, più di 700 morti in ressa fedeli in pellegrinaggio

di Redazione Blitz
Pubblicato il 24 Settembre 2015 11:02 | Ultimo aggiornamento: 24 Settembre 2015 14:51
Mecca, 150 morti nella ressa di fedeli in pellegrinaggio

Fedeli in pellegrinaggio alla Mecca

LA MECCA – Calca mortale alla Mecca, in Arabia Saudita: anche quest’anno ci sono stati morti durante il pellegrinaggio annuale nel luogo sacro per l’Islam. La tragica contabilità delle vittime è in continuo aggiornamento: oltre 700 i fedeli rimasti uccisi, schiacciati dalla folla, almeno altrettanti i feriti.

L’incidente è avvenuto nella località di Mina, alle porte della Mecca, dove i pellegrini si accalcavano per il rituale chiamato della ‘lapidazione del diavolo’, in cui lanciano pietre contro un muro.

In quasi tutti gli “Haji” precedenti (come vengono definiti questi pellegrinaggi) ci sono stati dei morti. Addirittura nel 1990 persero la vita oltre 1.400 persone. Solo poche settimane fa il crollo di una gru sulla Grande Moschea aveva provocato un centinaio di vittime.

Per i musulmani in grado di camminare il pellegrinaggio alla Mecca è uno dei cinque pilastri fondamentali dell’Islam: va fatto almeno una volta nella vita. Il rituale previsto dal pellegrinaggio ha l’obiettivo di purificare l’anima e promuovere i legami di fratellanza e sorellanza tra i musulmani.