Medjugorje. Papa Francesco dirà no a Santuario e veggenti, sì al luogo di culto

di Redazione Blitz
Pubblicato il 25 Giugno 2015 15:45 | Ultimo aggiornamento: 26 Giugno 2015 13:33
Medjugorje. Papa Francesco dirà no a Santuario e veggenti, sì al luogo di culto

Medjugorje. Papa Francesco dirà no a Santuario e veggenti, sì al luogo di culto

ROMA – Medjugorje. Papa Francesco dirà no a Santuario e veggenti, sì al luogo di culto. Una delle veggenti di Medjugorje si mostra tranquilla, la Madonna le è apparsa per dirle di “non preoccuparsi”. Dovrebbe invece, perché dopo il duro discorso di Papa Francesco e in attesa del rapporto finale del Vaticano, sono proprio i veggenti a rischiare, non vorremmo dire il posto. Sì perché Medjugorje come luogo di culto e preghiera per la Chiesa va bene, anche per scongiurare la rivolta di milioni di devoti e pellegrini.

Secondo lo scrittore cattolico Vittorio Messori, la Chiesa deve maneggiare con accortezza il caso Medjugorje, il rischio è addirittura uno scisma. Però, riconoscere le apparizioni che dal 1981 hanno trasformato l’ex povero borgo bosniaco nella Lourdes dei Balcani, in rivelazioni soprannaturali significa attribuire una patente di autenticità ai presunti miracoli che contrasta con le regole severe del diritto canonico.

Non si può riconoscere cioè al luogo la santità e infatti non sarà, suggerisce Serena Sartini per Il Giornale, chiamato santuario. Non si può dar credito ai sei veggenti e infatti verrà scoraggiata ogni forma di contatto e devozione nei loro confronti, con il divieto ai veggenti di partecipare a raduni pubblici. Medjugorje, tuttavia, sarà salvato perché merita di essere sostenuto dalla Chiesa come luogo di preghiera e di culto.